rocco_fragolaProfonda commozione ha suscitato nella popolazione l’improvvisa scomparsa di Rocco Fragòla, avvenuta il 27-12-07. Aveva da mesi lasciato il servizio attivo per il meritato riposo, dopo circa un quarantennio di encomiabile attività alle dipendenze del Comune nei settori dell’Ufficio Tecnico Comunale, prima, ed, in seguito, Responsabile dell’Ufficio di Economato. Era nato a Girifalco il 6 gennao 1947.

Chi per motivi inerenti alle cariche pubbliche ricoperte lo ebbe collaboratore non può non serbare di Rocco Fragòla un bel ricordo . Era un impiegato modello, ligio ai suoi doveri, dotato di spirito di collaborazione con gli amministratori e disponibile con il pubblico, nei confronti del quale sempre pronto e sollecito. Era un dipendente che aveva radicato in sé il senso dell’istituzione. Non era, infatti, partigiano di questa o quell’altra amministrazione comunale. Era, però, un fanatico del Comune di Girifalco e, per quanto potesse dipendere dal suo impegno, si adoperava perchè le cose andassero per il giusto verso, a prescindere da chi fosse ai vertici comunali. Rocco Fragòla si identificava, si immedesimava nell’istituzione ed operava di conseguenza ed in assoluta lealtà.

Le nostre non sono espressioni dettate dall’emozione del momento o convenevoli d’occasione. Che Rocco Fragòla fosse una persona stimata lo si è visto nella triste occasione della celebrazione del suo funerale. Vi è stata, infatti, una partecipazione corale  della popolazione, intervenuta in massa a rendere omaggio alla sua memoria e ad esprimere solidarietà alla famiglia.

Noi che scriviamo e che abbiamo avuto il piacere di averlo al nostro fianco durante la nostra esperienza amministrativa ed in situazioni molto delicate non lo abbiamo mai sentito dire, anche quando avrebbe potuto defilarsi, non è di mia competenza!

Aveva, inoltre,  il culto dell’amicizia ed era stimato per la sua sincerità, la sua onestà, per il suo modo di agire di persona seria ed equilibrata, lo si leggeva, nel giorno delle esequie,  nei volti tesi di amici e di conoscenti, ognuno  aveva una buona parola da dire, un commento da fare, un ricordo da evidenziare.

Al diffondersi della notizia del suo grave stato di salute, i nostri sentimenti furono di meraviglia e incredulità. Di proposito non volevamo pensare a funesti eventi che purtroppo si annunciavano. E ogniqualvolta ci siamo incontrati ci siamo comportati come se fossimo ignari di tutto sia per la segreta speranza che alla fine ce l’avrebbe fatta sia perchè ci illudevamo che la nostra apparente noncuranza lo avrebbe in certo qual modo rassicurato! E non abbiamo avuto parole che gli potessero esprimere la nostra vicinanza! E di questo portiamo un grande rimorso.

Da queste colonne con profonda commozione esprimiamo alla madre, chiamata alla sua veneranda età a tale amaro calice, alle sorelle che lo ebbero tanto caro, alla Signora Maria, nella cui vita il suo Rocco è passato quale struggente meteora e ai parenti tutti la nostra più sentita solidarietà.

(Modesto omaggio alla memoria di un amico sincero che nell’immediatezza del triste evento sarebbe apparso su di un’ annunciata, ma poi non avvenuta,  ripresa della pubblicazione di PagineBianche e che noi doverosamente ed affettuosamente solo adesso possiamo esternare.)

Profonda commozione ha suscitato nella popolazione l’improvvisa scomparsa di Rocco Fragòla, avvenuta il 27-12-07. Aveva da mesi lasciato il servizio attivo per il meritato riposo, dopo circa un quarantennio di encomiabile attività alle dipendenze del Comune nei settori dell’Ufficio Tecnico Comunale, prima, ed, in seguito, Responsabile dell’Ufficio di Economato. Era nato a Girifalco il 6 gennao 1947.

Chi per motivi inerenti alle cariche pubbliche ricoperte lo ebbe collaboratore non può non serbare di Rocco Fragòla un bel ricordo . Era un impiegato modello, ligio ai suoi doveri, dotato di spirito di collaborazione con gli amministratori ed era disponibile con il pubblico, nei confronti del quale sempre pronto e disponibile. Era un dipendente che aveva radicato in sé il senso dell’istituzione. Non era, infatti, partigiano di questa o quell’altra amministrazione comunale. Era, però, un fanatico del Comune di Girifalco e, per quanto potesse dipendere dal suo impegno, si adoperava perchè le cose andassero per il giusto verso, a prescindere da chi fosse ai vertici comunali. Rocco Fragòla si identificava, si immedesimava nell’istituzione ed operava di conseguenza ed in assoluta lealtà.

Le nostre non sono espressioni dettate dall’emozione del momento o convenevoli d’occasione. Che Rocco Fragòla fosse una persona stimata lo si è visto nella triste occasione della celebrazione del suo funerale. Vi è stata, infatti, una partecipazione corale  della popolazione, intervenuta in massa a rendere omaggio alla sua memoria e ad esprimere solidarietà alla famiglia.

Noi che scriviamo e che abbiamo avuto il piacere di averlo al nostro fianco durante la nostra esperienza amministrativa ed in situazioni molto delicate non lo abbiamo mai sentito dire, anche quando avrebbe potuto defilarsi, non è di mia competenza!

Aveva, inoltre,  il culto dell’amicizia ed era stimato per la sua sincerità, la sua onestà, per il suo modo di agire di persona seria ed equilibrata, lo si leggeva, nel giorno delle esequie,  nei volti tesi di amici e di conoscenti, ognuno  aveva una buona parola da dire, un commento da fare, un ricordo da evidenziare.

Al diffondersi della notizia del suo grave stato di salute, i nostri sentimenti furono di meraviglia e incredulità. Di proposito non volevamo pensare a funesti eventi che purtroppo si annunciavano. E ogniqualvolta ci siamo incontrati ci siamo comportati come se fossimo ignari di tutto sia per la segreta speranza che alla fine ce l’avrebbe fatta sia perchè ci illudevamo che la nostra apparente noncuranza lo avrebbe in certo qual modo rassicurato! E non abbiamo avuto parole che gli potessero esprimere la nostra vicinanza! E di questo portiamo un grande rimorso.

Da queste colonne con profonda commozione esprimiamo alla madre, chiamata alla sua veneranda età a tale amaro calice, alle sorelle che lo ebbero tanto caro, alla Signora Maria, nella cui vita il suo Rocco è passato quale struggente meteora e ai parenti tutti la nostra più sentita solidarietà.

Categorie: Non dimentichiamo
Puoi seguire qualsiasi risposta a questo elemento attraverso il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito.
Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>